Scintille di Risveglio

Amore, Fratellanza, Fede e Luce
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  Accedi  
Il sito Angeli di Luce che trovate all' indirizzo www.angelidiluce.net è stato aggiornato. Venite a visitarlo !!!

Condividi
 

 Il piano per la salvezza

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Valeria
Sorella di Luce
Sorella di Luce
Valeria

Femmina Scorpione Cavallo
Numero di messaggi : 175
Data di Nascita : 05.11.66
Data d'iscrizione : 19.10.09
Età : 52
Regione : Biella
Occupazione/Hobby : Infermiera - Musica
Umore Umore : sereno

Il piano per la salvezza Empty
MessaggioTitolo: Il piano per la salvezza   Il piano per la salvezza EmptyLun 28 Giu 2010, 16:33

Il piano per la salvezza Cieloi10


IL PIANO PER LA SALVEZZA

L’illuminazione è qualcosa di molto affascinante per chi si trova già sul cammino.
A volte pensiamo all’illuminazione come qualcosa che Buddha o Krishna possono servirci dall’alto su di un piatto d’argento.
Ci piace credere che se Cristo scendesse e ci baciasse in fronte allora sì, ci potremmo risvegliare.
In realtà, l’illuminazione non ha nulla a che vedere con qualsiasi Maestro e neppure con Dio, unico e onnipotente.
E’ semplicemente una questione di cambiamento di prospettiva.
Per avere un assaggio di cosa possa essere la vera illuminazione, dobbiamo riuscire a percepire ciò che siamo ora, in tutta sincerità.
Ciò che siamo veramente e ciò che ci capita di vedere mentre ci troviamo in questa realtà tridimensionale sono due cose completamente diverse.
Chi noi siamo è chi siamo sempre stati, null’altro che un aspetto di Dio.
Quale individualizzazione di Dio, ognuno di noi possiede tutte le caratteristiche immutabili che attribuiamo a Dio stesso.
La nostra vera natura può essere descritta da tutte le parole che utilizzeremmo se volessimo descrivere l’illimitato, onnipotente, onnisciente, amorevole creatore dell’universo.
Ma noi non vediamo noi stessi in questo modo.
Mentre guardiamo nella foschia dei nostri limitati sistemi di valori e credenze, assegniamo a noi stessi le caratteristiche di ciò che pensiamo di vedere come vera natura del mondo che ci circonda.
E ciò che percepiamo come natura del mondo, lo percepiamo in modo errato.
Questo perché abbiamo guardato al nostro mondo con gli occhi delle figure d’autorità che ci hanno allevati, non con gli occhi della visione cosmica.
Sembra che esistano due realtà.
Una, teorica per la maggior parte di noi, è quella realtà elevata della coscienza di Dio, quello stato di consapevolezza in cui vivono sicuramente gli esseri illuminati.
L’altra, che è il mondo "reale" nudo e crudo in cui viviamo, che è la cosa su cui noi concentriamo la nostra attenzione per il novanta per cento del tempo.
Molti ricercatori spirituali, ortodossi o meno, credono che la capacità di trasportarci da uno stato di coscienza all’altro sia un potere degli esseri illuminati. Neanche per sogno.

I diplomati della scuola Terra ritornano
Il piano per la salvezza è semplicemente uno schema secondo il quale gli individui che sono riusciti a farsi un’idea di come funzioni l’enigma condividono le informazioni in loro possesso con chiunque lo desideri.
Quindi, i diplomati di questa scuola torneranno occasionalmente per una rimpatriata.
Ci racconteranno alcune buone storie su chi noi siamo e quale sia la nostra natura. Ciò che noi poi facciamo con queste informazioni dipende ovviamente da noi.
Questi diplomati di ritorno ci dicono che il naturale stato d’essere in qualsiasi universo è fatto di gioia, beatitudine, zero stress, zero pressione, abbondanza, avventura, emozione, pace e amore.
Se questa non fosse la condizione naturale, nessun essere riuscirebbe mai ad avere queste caratteristiche in modo permanente.
Se questi stati fossero anormali, allora dovremmo continuare a remare controcorrente anche solo per sentirci in pace: una contraddizione in termini.
D’altro canto, ci si dice che il dolore, la lotta, la pressione, lo stress, la tragedia e i conflitti sono le anormalità dell’universo.
Quindi uno deve proprio continuare a remare controcorrente se vuole proprio continuare a vivere nel disagio.
Ci dicono che remiamo controcorrente quando difendiamo le nostre convinzioni anche se quelle stesse convinzioni non ci hanno mai resi felici. Ci dicono che se smettiamo di remare controcorrente, la corrente sarà ben lieta di fare un po’ di posto anche per noi nel naturale flusso dell’universo.
Una delle convinzioni errate che generalmente difendiamo è l’idea di essere degli individui separati.
Ci si dice che questa è un’idea che dobbiamo lasciar perdere se non intendiamo continuare a giocare una partita "io contro il resto dell’universo".
Ognuno di noi è una parte dell’universo.
No: ognuno di noi è l’universo. Nessuna entità può raggiungere l’illuminazione da sola, perché "solo" è un’assurdità impossibile in termini di vera realtà.

Illuminazione istantanea contro illuminazione evolutiva
Sebbene qualsiasi cosa sia possibile nell’universo, le illuminazioni spontanee che accadono a qualcuno sulla via per Damasco, quando la luce arriva e la verità si rivela, generalmente succedono dopo aver lavorato su noi stessi per una quindicina di milioni di anni o giù di lì.
Il risveglio non è per niente istantaneo perché viviamo in un sistema evolutivo.
Se tu andassi a far visita a un guru orientale, lui ti direbbe di sederti e di startene zitto, di osservare il tuo respiro per vent’anni e che poi, forse, potrai essere pronto ad imparare qualcosa.
In occidente, noi siamo decisamente troppo impazienti per seguire i guru. Piuttosto preferiamo spendere cinquecento dollari per un seminario intensivo di un weekend che ci prometta l’illuminazione istantanea.
Ci piace credere di essere in possesso di tutti i requisiti richiesti per il risveglio istantaneo.
Bene, il viaggio di ritorno a casa non è che un guardare nello specchio e vedere che io sono ciò che sono.
Ognuno di noi è Dio, Dio unico e onnipotente, e lo è sempre stato fin dall’inizio della creazione, ma deve passare attraverso un processo evolutivo per tornare nel luogo in cui è possibile ricordare quella verità.
In tutta onestà, dobbiamo ammettere che il nostro percorso spirituale non è motivato dal fatto che amiamo Dio o che vogliamo spostarci verso la luce.
In verità, a noi non interessa niente di questo: noi vogliamo solo azzerare la pressione! Vogliamo che finiscano il dolore e il tormento e questa è l’unica motivazione che ci spinge alla ricerca.
Non pensiamo "beh, allora non sono poi molto spirituale…". Questo è semplicemente il modo in cui il sistema è stato creato per funzionare.
L’universo ha sempre capito che cosa motiva il genere umano.
Invece che giudicarci, approfitta semplicemente della natura umana per ricondurci a Dio.
L’universo sapeva bene che il nostro altruismo non è poi grande. Il piano di salvezza non solo è perfetto, ma è anche eccezionalmente pratico. Chiunque cerchi di comprendere la verità per porre fine alla propria povertà o guarire la propria malattia, finirà per trovare Dio.
L’universo non si aspetta altro che noi chiudiamo con la sofferenza.
Poi, una mattina, ci svegliamo e scopriamo di aver ricordato il nostro illimitato stato d’essere naturale.

La caduta dell’uomo
Raggiungere l’illuminazione è un processo identico a quello che abbiamo seguito per perderla.
Tutti abbiamo cominciato come perfetti pezzetti di Dio.
Poi, essendo esploratori, abbiamo cominciato a sperimentare stati diversi di perfezione. Abbiamo provato la limitazione delle dimensioni.
La limitazione è affascinante e divertente.
Molti amano farsi strada tra i rovi.
Il punto che dobbiamo ricordare è che, da qualche parte lungo la strada, abbiamo volontariamente lasciato che i nostri sistemi di valori e la nostra percezione diventassero limitati.
Non è qualcosa che abbiamo subìto.
E’ qualcosa che abbiamo fatto da noi.
Il nostro libero arbitrio non è mai stato violato. Non siamo mai stati trascinati via scalciando e urlando da uno stato di infinita consapevolezza ad uno stato di limitazione.
E, siccome il nostro libero arbitrio non può mai essere violato, ora dobbiamo usare la stessa abilità per fare le scelte giuste e per scegliere con quali occhi guardare per riguadagnarci l’illuminazione.
L’espiazione non avviene mai per interposta persona.
Questa Terra è stata creata da entità che hanno viaggiato nell’universo da esploratori.
Siamo tutti avventurieri.
L’intera storia dell’umanità è tutta un’esplorazione di nuove terre, nuovi continenti, la luna in cielo e le profondità del mare.
Ed è lo stesso per gli altri abitanti dell’universo.
I fondatori di questa scuola scelgono di esplorare tutti i regni della realtà che possono anche solo pensare di creare, e li creano nel momento in cui li visualizzano.
Quando parti dal tutto, c’è una sola direzione da seguire.
Quello è stato l’inizio del nostro processo di discesa, riferito nella Bibbia con il termine generico di "caduta".
Gli esseri illimitati che erano abituati a vivere in un numero infinito di dimensioni hanno detto "qui ci annoiamo.
Proviamo la realtà a cento dimensioni… Oh, qui sì che è divertente, però anche questa annoia, alla lunga.
Torniamo alla luce… Adesso andiamo a provare la realtà a mille dimensioni, quella sarà certo limitata.
Mi raccomando, poi, dobbiamo uscirne però. Che sfida! Qui è tutto così denso che ci sono perfino i colori.
E’ magico, ma adesso sono pronto a tornarmene alla luce… Ok, andiamo nella realtà a tre dimensioni nel prossimo viaggio!
Le tre dimensioni sono così limitate che è quasi come non esistere! Wow, esisto a mala pena! Oh Dio, è così limitata che è tutto solido, qui.
Non avevamo mai provato la solidità, prima d’ora.
Giochiamo? Io sono una capra. Io un albero. Io un arcangelo. E’ bellissimo qui, però torniamo a… cosa? Cosa dove? Non mi ricordo più.
Dov’è la finestra. E la porta? Oh dio, siamo in trappola!"
Arriva un punto in cui la luce si è abbassata al punto che non sappiamo più ritrovare la strada di casa.
Allora ci diciamo: "So che c’è una porta da qualche parte, andiamo a vedere."
Così diventiamo dei ricercatori. Eravamo conoscitori, adesso siamo ricercatori.
E i nostri amici che vivevano ancora nella luce dicevano "Ehi, ragazzi siete ancora là? Ok, allora ci inventeremo un piano di salvataggio per riportarvi a casa."
A Questo noi rispondiamo: "Non diteci che cosa siamo tenuti a fare. Noi abbiamo il libero arbitrio!"
Esasperati, loro rispondono: "Ok, non violeremo il vostro libero arbitrio. Vi lasceremo soffrire per quanto tempo vorrete, ma quando sarete pronti, vi manderemo qualcuno che conosce la strada per poterlo seguire. Non vi trascineremo. Sarete voi a scegliere di seguirlo".
Ogni volta che qualcuno è venuto qui per mostrarci la porta, ne abbiamo fatto un redentore.
Lo abbiamo chiamato messia. In realtà, quelli erano semplicemente Giuseppe o Giovanna che sono venuti giù a darci una mano a trovare la porta.
Il piano di salvataggio non è nulla di "divino", è solo buon senso.
Non è nient’altro che persone che aiutano altre persone che si trovano talmente al buio da non riuscire più a vedere la luce.


tratto dal sito http://www.notimeforkarma.it/4.htm


Ultima modifica di Valeria il Mar 06 Lug 2010, 20:10, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
http://www.narrowpass.net
Ospite
Ospite



Il piano per la salvezza Empty
MessaggioTitolo: Re: Il piano per la salvezza   Il piano per la salvezza EmptyLun 28 Giu 2010, 19:00

Già...trovare la porta.
E la maggior parte del genere umano vorrebbe trovarla entro i tempi che lui stesso decide siano quelli perfetti..
Lungo il cammino, spesso ho incontrato ed incontro persone che stanno cercando se stesse, e se non riescono ad ottenere i risultati voluti, nel tempo che avevano predestinato a se stessi, demotivano il proprio percorso, e credendo che la vita finisca ad imbuto, visualizzano un passaggio troppo stretto, che si chiude, iniziano a temere di restare fuori...ed entrano nel circolo vizioso della fretta.
Fretta, che non permette loro di godersi il viaggio, spingendoli a concentrarsi soltanto sull'obiettivo...che non riescono a raggiungere per la troppa concentrazione, per troppo "controllo".
Se soltanto imparassimo a celebrare noi stessi un pochino di più...se soltanto riuscissimo ad intravvedere l'enormità del nostro profondo, l'intensità della nostra bellezza interiore.
Se solo accettassimo chi siamo realmente, senza perseverare ad imitare chi sta un passo avanti a noi, chi "è arrivato"....chi "ci sembra" più sereno...

Quella porta, quella che cerchiamo, è vicina. Talmente vicina da essere dentro di noi.
Molto spesso ciò che ricerchiamo all'esterno ci è accanto. Talmente accanto a noi da non riuscire a vederlo...

Il segreto è arrestare la nostra corsa verso l'illuminazione. Lasciarsi semplicemente trasportare dal flusso della vita, accettando i ritmi della nostra Anima, diversa da ogni altra seppure Uno con tutto il resto.

Buon viaggio...

Haryn-Sha


Il piano per la salvezza Porta
Torna in alto Andare in basso
salvatore
Fratello di Luce
Fratello di Luce


Mi sento : Contento
Maschio Cancro Scimmia
Numero di messaggi : 59
Data di Nascita : 08.07.68
Data d'iscrizione : 26.06.10
Età : 51
Regione : piemonte

Il piano per la salvezza Empty
MessaggioTitolo: Re: Il piano per la salvezza   Il piano per la salvezza EmptyLun 28 Giu 2010, 20:10

grazie ...
l'illuminazione 'e un cammino che non c'e' ... la strada verso l'illuminazione e ' gia dentro di noi ...
il flusso della vita e' come l'acqua ... l'acqua scorre nei fiumi , prende qualsiasi forma ...... l'acqua non ha percorso definito . l'acqua e' l'elemento piu semplice ... ma presente in ogni cosa... l'acqua non ha un maestro .. non ha regole ... l'acqua e' sempilcemente ... la vita...

La porta che dobbiamo aprire .... e' quella verso il flusso della vita ,
il flusso della vita ... e' l'apertura verso di noi ... verso il nostro silenzio .....

la porta che dobbiamo aprire ... e' quella verso gli altri ... gli altri sono il silenzio del resto del tutto

la porta che dobbiamo aprire ... e' quella per abbraciare il resto di noi...per essere uno con tutto , uno di tutto

L'illuminazione e' ........ regalare a qualcuno ...la felicita' , la gioia.. l'amore ...regalare ...il modo di condividere la gioia insieme al tutto ...
per regalare questo dono e' essenziale .... l'apertura ...

Un abbracio a tutti

Salvatore
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




Il piano per la salvezza Empty
MessaggioTitolo: Re: Il piano per la salvezza   Il piano per la salvezza Empty

Torna in alto Andare in basso
 
Il piano per la salvezza
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Scintille di Risveglio :: Maestri Illuminati :: Maestri illuminati-
Vai verso: