Scintille di Risveglio

Amore, Fratellanza, Fede e Luce
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  Accedi  
Il sito Angeli di Luce che trovate all' indirizzo www.angelidiluce.net è stato aggiornato. Venite a visitarlo !!!

Condividi | 
 

 Le lacrime di san Lorenzo

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Le lacrime di san Lorenzo   Mar 10 Ago 2010, 08:10

Siamo giunti al 10 agosto...la notte dei desideri.
Anche se stiamo imparando a divenire i co-creatori della nostra Realtà, perchè ignorare quest'occasione di alzare gli occhi verso l'immensità del cosmo, che proprio in questi giorni ci regalerà memorabili emozioni. Tuffiamoci nel blu dello spazio....cercando di attrarre a noi, per il bene di tutti, con l'Amore nel Cuore.

Haryn-Sha e Kumùvayah


La notte del 10 agosto, ogni anno, gli occhi degli italiani nel mondo si rivolgono speranzosi al cielo, per cogliere al volo una stella cadente.
Se scientificamente la caduta delle stelle è da imputarsi al passaggio, all'interno dell'orbita visiva terrestre, degli asteroidi della costellazione Perseo (detti appunto Perseidi), culturalmente la pioggia di stelle è stata elaborata in modo più poetico.

Questa notte è infatti, da tempi immemori, dedicata al martirio di San Lorenzo, dal III secolo sepolto nell'omonima basilica a Roma, e le stelle cadenti sono le lacrime versate dal santo durante il suo supplizio, che vagano eternamente nei cieli, e scendono sulla terra solo il giorno in cui Lorenzo morì, creando un'atmosfera magica e carica di speranza.
In questa notte, infatti, si crede si possano avverare i desideri di tutti coloro che si soffermino a ricordare il dolore di San Lorenzo, e ad ogni stella cadente si pronuncia la filastrocca "Stella, mia bella stella, desidero che…", e si aspetta l'evento desiderato durante l'anno.



La tradizione indica il 10 Agosto come notte migliore per l’osservazione dello sciame meteorico delle Perseidi, chiamate famigliarmente “lacrime di San Lorenzo”, ma la massima attività si è in realtà spostata nella notte tra il 12 ed il 13 Agosto, è sempre utile ricordare che si possono osservare, in numero minore, da fine Luglio ad oltre la metà di Agosto.

Questo fenomeno, che fu registrato già dai cinesi nel 36 d.C., trovò spiegazione solo nel 1856, grazie all’astronomo italiano Giovanni Virginio Schiaparelli, che riuscì ad associarlo ad una cometa, la Swift-Tuttle.
Quando la Terra incrocia nella sua orbita i detriti lasciati da questa cometa possiamo osservare le più famose meteore dell’anno.
Quindi a dispetto del nome “stelle cadenti” in realtà si tratta di “polveri” e piccoli detriti che “cadendo” ad altissime velocità contro la nostra atmosfera la ionizzano e quindi la “illuminano”. Le Perseidi sono meteore molti veloci, impattano nell’atmosfera a circa 60km/s (216.000 km/h!), possono lasciare scie abbastanza persistenti che resistono per una manciata di secondi.





Non c’è altro da aggiungere, preparate i desideri e buone osservazioni!
tratto dal sito: http://www.italiadonna.it
Torna in alto Andare in basso
 
Le lacrime di san Lorenzo
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» E' NATO LORENZO...LA NOSTRA FAMIGLIA HA IL CUORE GONFIO DI GIOIA
» LIBRI SUI DIRITTI E LA COSTITUZIONE
» L'oracolo della Sibilla :carta n 20 LACRIME
» Light terhapy e lacrime
» L'olio di Lorenzo, di George Miller, 1992

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Scintille di Risveglio :: INFORMIAMOCI :: NOTIZIE IN PRIMO PIANO-
Vai verso: