Scintille di Risveglio

Amore, Fratellanza, Fede e Luce
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  Accedi  
Il sito Angeli di Luce che trovate all' indirizzo www.angelidiluce.net è stato aggiornato. Venite a visitarlo !!!

Condividi | 
 

 LA GHIANDOLA PINEALE

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Shyn-Kayla
Amministratrice Forum Consigliera
Amministratrice Forum Consigliera
avatar

Femmina Ariete Ratto
Numero di messaggi : 152
Data di Nascita : 09.04.72
Data d'iscrizione : 04.08.09
Età : 46
Regione : Bergamo
Occupazione/Hobby : Insegnante

MessaggioTitolo: LA GHIANDOLA PINEALE   Mer 11 Nov 2009, 17:47

Novembre 2009
Ghiandola pineale e Stargate

Scritto da comandantekanta.com in Scienza e Conoscenza


Ritengo che questo argomento sia, specialmente in questi tempi finali, di importanza fondamentale. Cercherò di trattarlo nel modo più semplice possibile, anche se purtroppo non esaustivo, affinché possa raggiungere tutti e far luce sull’incredibile potere dell’essere umano.

Un’utile premessa
L’universo manifesto è basato su polarità opposte, sulla dualità. Se c’è il bene c’è anche il male, se c’è la luce c’è anche l’oscurità, se c’è la nascita c’è anche la morte, e via dicendo. Non esiste un elemento che non abbia il suo antagonista. Parimenti, l’universo porta sempre con se la soluzione per neutralizzare eventuali squilibri. Possiamo affermare che l’economia dell’universo sia pari a zero per effetto di queste polarità contrastanti.
Il contrasto presuppone una parte manifesta e una immanifesta reciprocamete contrapposte. Se il “male” è la parte manifesta (attaccamento alla forma e aumento dell’ego), il “bene” non manifesto (riduzione dell’ego, del desiderio e di ciò che è formale) affiorerà naturalmente con impeto proporzionale allo squilibrio. L’elemento positivo è indispensabile quanto quello negativo per garantire l’armonia, tutti e due appartengono alla stessa totalità. Lo yin e lo yang per dirla secondo la tradizione orientale. L’organismo possiede in se stesso tutti gli elementi adatti a compensare gli squilibri che in esso si verificano, dagli anticorpi, agli ormoni, alle sostanze psicotrope. Così anche la creazione della ghiandola pineale è una conseguenza di questo spirito.

Nel misticismo il concetto di Dio è diverso da quello sostenuto dalle religioni occidentali. Per il mistico Dio è uno stato di coscienza, per il religioso è un’entità esterna con degli attributi. Nel primo caso l’uomo che ne fa esperienza può identificarsi con Dio, nel secondo non lo raggiungerà né conoscerà mai, in compenso, però, imparerà a sentirsi una vittima, un indegno. Il misticismo, in tutte le sue espressioni, afferma che Dio alloggia nel sé interiore di ogni uomo ed è possibile realizzarlo riconoscendolo con il giusto atteggiamento mentale, ovvero distaccandosi dai condizionamenti prodotti dall’ego ipertrofico. Ora, se Dio è uno status, una consapevolezza, cosa che può offuscarsi, va da se che uno “strumento” in grado di elevare lo stato di coscienza può essere utile per ristabilire la situazione primordiale. Ci sono buone ragioni per credere che questo strumento sia la ghiandola pineale. La scoperta degli ormoni pineali e l’analisi approfondita del lobo temporale del cervello documentano l’origine divina dell’uomo e la possibilità di tornare ad essere ciò che è sempre stato (ma che ha dimenticato di essere).
Non mi dilungherò in digressioni scientifiche o storico-religiose ma mi occuperò soprattutto degli aspetti meno noti e dei miti sopravvissuti al tempo “riscoperti” di recente dalla scienza ufficiale e non. Infine, delle pratiche conosciute con cui può essere evitata la progressiva atrofia della ghiandola fino alla ripresa della piena attività, se non addiruttura oltre.

Caratteri generali
Possiamo considerare la ghiandola pineale (o epifisi) il “congegno” più sofisticato che si trova nel nostro corpo. Si tratta di una ghiandola endocrina dalla forma simile ad una pigna ma poco più grande di un chicco di mais e la sua attività è prevalentemente notturna poiché influenzata dalla luce. Cartesio la definì la “sede dell’anima” nel XVII secolo e da allora gli studi proseguirono nella convinzione che fosse implicata negli equilibri della psiche. Situata al centro del nostro cervello, è collegata allo stesso da sofisticate reti neuronali ed è conosciuta soprattutto perché sovrintende e sostiene una moltitudine di funzioni vitali, tra le quali la regolazione del ritmo circadiano sonno-veglia e dell’orologio biologico (crescita, sviluppo, maturazione sessuale). Infatti l’ormone che secerne primariamente è la melatonina, sostanza nota perchè associata appunto alla qualità del sonno e, in buona misura, anche al processo di invecchiamento. Della melatonina e dei suoi effetti parlerò specificamente più avanti.
In genere la produzione ormonale è massima, sia pur ridotta
rispetto al suo potenziale, nei primi anni di vita per poi scemare gradualmente dopo i 12 anni fino a dimezzarsi verso i 45, limitandosi quasi esclusivamente alle funzioni sopra menzionate. Dopo il settimo anno di età vi si depositano spesso dei minerali (calcificazione) che la rendono visibile ai raggi X. Riceve informazioni sul mondo esterno dagli occhi, percependo luminosità e oscurità grazie agli impulsi trasmessi dalla retina ed elaborati dall’ipotalamo. Viene chiamata anche il “terzo occhio” poichè, secondo antiche credenze, una volta attivata diviene l’interfaccia con la nostra coscienza conferendo la “vista interiore”, cioè il dono di ripercorrere le precedenti esistenze e riepilogare il rapporto karmico che conduce alla reincarnazione, oltre alla capacità di identificarsi con il Principio vitale cosmico e di accedere ad una moltitudine di poteri psichici.
Per il suo fascino è da sempre oggetto di studi ma, anche per la sua complessità, le informazioni messe a disposizione dalla scienza ufficiale, trattano ancora superficialmente questo organo straordinario i cui poteri, nei millenni passati, venivano sapientemente utilizzati dalle civiltà più avanzate. Benefici oggi perduti assieme alla conoscenza di quei popoli. Tuttavia sono stati rinvenuti numerosi manufatti che narrano dei poteri del terzo occhio in tutte le culture antiche conosciute come, ad esempio, nella cultura egizia, nel buddismo e anche nel cristianesimo, dove esistono citazioni di filosofi e nei vangeli (apocrifi e non) sullo stato di illuminazione derivante dalla sua apertura. Non tutte le religioni e le filosofie hanno saputo cogliere il vero simbolismo legato alla ghiandola pineale e ispirarsi a questa antica conoscenza, così come la medicina ortodossa non si è mai preoccupata troppo di effettuare ricerche approfondite. Anticamente si credeva che queste speciali facoltà fossero riservate esclusivamente ad esseri superiori, illuminati, in contatto con Dio. Ma non è così.
Non solo melatonina
La melatonina è un trasduttore neurochimico e fu scoperta e isolata nel 1956 da Aaron Lerner. La sintesi della melatonina avviene nella ghiandola pineale, funzionalmente alla quantità di luce rilevata (anche in caso di cecità) attraverso gli occhi, partendo da una sostanza che introduciamo con l’alimentazione: il triptofano. Grazie a enzimi specifici, questo viene convertito prima in serotonina poi in melatonina. La produzione di melatonina viene influenzata da un neurotrasmettitore, la noradrenalina, normalmente presente nel corpo in condizioni di luce e stress. Il noto effetto sedativo non è l’unico da prendere in considerazione, infatti, la melatonina, regola la produzione di altri ormoni, l’attività cellulare e la termoregolazione, stimola la produzione di anticorpi, combatte gli eccessi di colesterolo dannoso ed è un potente antiossidante.
Oggi si trova facilmente in commercio sottoforma di integratore (con effetti collaterali praticamente assenti) indicato soprattutto per contrastare l’invecchiamento oltre che a normalizzare gli effetti del jet lag. Ma i prodigi della melatonina non si fermano qui. Oltre ad essere impiegata nelle terapie di alcuni tumori, recenti studi scientifici sembrano dimostrare che determinate concentrazioni di questo ormone possono portare nel tempo ad uno stato di coscienza più elevato. Gli studi non sono ancora conclusi e potrebbe emergere molto altro ancora in futuro. Si può dire che, per il marketing e la medicina ufficiale, la melatonina sia l’ormone della giovinezza e del buon sonno, mentre, per il ricercatore spirituale, quello della consapevolezza.
Esistono altre sostanze prodotte della ghiandola pineale a cui si attribuiscono proprietà illuminanti. Il DMT (dimetiltriptammina) e la pinolina (o pinealina), sono tra questi i più potenti. Il DMT è una sostanza psicotropa esistente in natura che si può estrarre da diverse piante e gli effetti psichedelici di chi lo sperimenta hanno breve durata ma intensità elevata. Questo neurormone permette il distacco dall’ego, l’espansione della coscienza e l’interazione con altre dimensioni. Studi condotti negli anni ‘50 sullo sciamanesimo rivelano che nel corpo di presunti mistici sono state osservate concentrazioni pressochè costanti di questo neurotrasmettitore mentre nelle persone comuni il suo rilascio è occasionale ed esclusivamente notturno. Attualmente è un composto classificato nella categoria 1 negli Stati Uniti. Questa è la classificazione riservata alle sostanze prive di applicazioni mediche note, alla quale è scampata anche la cocaina. Il DMT è stato inserito in questa categoria senza che venisse presentata alcuna prova scientifica pro o contro il suo utilizzo.
La pinolina è un ormone prodotto dalla trasformazione della melatonina, concorre all’induzione della fase REM del sonno, al processo che da luogo ai sogni lucidi e alle esperienze extracorporee. In sostanza, libera l’accesso alla coscienza mentre sognamo superando i filtri della mente. La nostra necessità di “ricaricarci” in dimensioni più elevate durante il sonno profondo è quindi gestita da specifici ormoni pineali. È dunque possibile giungere a questo stato in modo autonomo e cosciente per interagire non-localmente con la materia e la percezione di altri individui (si ricorda l’esperimento di Aspect del 1982)?
L’utilizzo di droghe, reperite casualmente in natura, che favoriscono un’iperattività pinealinica, ha da sempre interessato l’uomo e influenzato tutte le religioni, non solo per la mera necessità di evasione, ma soprattutto per l’alterazione di coscienza che procuravano, una sorta di scorciatoia per congiungersi con il piano divino onnisciente e trarne vigore e saggezza. Gli antichi testi vedici, a cui si ispira il buddismo, sono stati scritti da saggi che utilizzavano il soma (parente della ayahuasca e ricco di DMT) per mantenere il contatto con la spiritualità e i propri poteri.

fonte: http://coscienzaevoluta.blogspot.com/
Vedi anche articolo molto interessante
PINEALina: l’OrMONe quantico su scienzaeconoscenza

http://www.scienzaeconoscenza.it/articolo/pinealina
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: LA GHIANDOLA PINEALE   Mer 11 Nov 2009, 19:23

Grazie Eternità..
La ghiandola Pineale è una parte importante della nostra evoluzione, racchiude tutti i cristalli che permetteranno al nostro DNA di evolvere in modo corretto e bilanciato.
E' bellissimo scoprire quanta importanza possa rivestire una piccolissima parte di noi...

Sapere della sua esistenza ci aiuta a vivere ciò che sta accadendo giorno dopo giorno nella più completa consapevolezza.

Fenice


Torna in alto Andare in basso
Kumùvayah

avatar

Mi sento : Comprensivo
Maschio Toro Cavallo
Numero di messaggi : 137
Data di Nascita : 01.05.66
Data d'iscrizione : 05.08.09
Età : 52
Regione : Biella
Occupazione/Hobby : trekking-tiro con l'arco-musica e la buona tavola
Umore Umore : galattico

MessaggioTitolo: Re: LA GHIANDOLA PINEALE   Dom 07 Feb 2010, 18:09

Canalizzazioni di Aurelia Louise Jones



- Celestia e Ahnahmar -

Le ghiandole pineale e pituitaria

Saluti a tutti quanti voi, amati amici e famiglia.

I cambiamenti che stanno avendo luogo nel corpo dell'uomo sono molteplici. Essi costituiscono quasi una ristrutturazione completa dell’organismo umano e testimoniano il bisogno, all'interno del corpo, di una matrice energetica che gli permetta di supportare una quantità di energia di gran lunga maggiore rispetto a quella cui i corpi umani erano abituati sino ad ora. Ci sono molte squadre formate da esseri di diverse galassie che stanno lavorando per modificare e ristrutturare il sistema fisiologico umano.

Queste ristrutturazioni si presentano sotto forma di potenziamenti accordati all’umanità coscientemente e, in certi casi, inconsciamente. Per quelli tra voi che hanno consapevolmente manifestato la loro volontà di compiere una trasformazione personale, i cambiamenti sono molto più evidenti. Ma il genere umano, nel suo insieme, sta comunque andando verso una trasformazione globale, come pure il pianeta Terra. I bambini che si incarnano in questi tempi e quelli delle future generazioni arrivano con un organismo che è già diverso in termini di DNA, organi e struttura ossea.

In questo periodo tutti gli organi ed i processi fisiologici si riorganizzano. Anche il sistema circolatorio e le componenti del sangue cambiano. Questa ristrutturazione è suddivisa in due parti. In primo luogo opera a livello delle singole cellule, poiché il nucleo cellulare si riconnette con il suo più alto grado di divinità, con il Sé Superiore. In secondo luogo, la matrice energetica di ogni cellula viene adattata ad una forma cristallina superiore per permettere ad una quantità via via maggiore di energia pura di essere integrata nel corpo.

La struttura fisica non può evolversi senza prima aprirsi ad una esperienza diretta con il Divino. La separazione tra i corpo fisico tridimensionale ed il pieno spettro dell'amore divino, dopo eoni, è giunta al termine. Il processo di trasformazione che adesso viene intrapreso deve includere l’aspetto divino, altrimenti non può esserci il cambiamento cosmico tramite la grazia divina.

Negli stadi iniziali di questi potenziamenti, le ghiandole pineale e pituitaria giocano un ruolo decisivo. La prima è stata a lungo considerata come l’organo dell’intuizione e del sapere innato nel corpo umano non unificato.

E’ tramite la pineale che si stabilisce

una connessione con il mondo eterico.

Peraltro, nelle comunità della quinta dimensione o di dimensioni superiori, la ghiandola pineale adempie una funzione ancor più grande ed è infatti l'organo preposto alla comunicazione telepatica, esattamente come il chackra della gola esplica il suo ruolo attraverso le corde vocali nei corpi di terza dimensione.

Si sono avuti molti individui che nella terza dimensione umana presentavano una ghiandola pineale fortemente sviluppata. Diversi di loro appartenevano alla categoria dei medium e dei sensitivi che hanno popolato il campo della prima metafisica e delle scuole misteriche. Sulla Terra oggi ci sono altre razze di mammiferi dotate di questi poteri e sono i delfini e le balene, che comunicano attraverso tale ghiandola.

Oggi il lavoro che interessa la ghiandola pineale ha valenza globale e tutti gli uomini sulla Terra stanno sperimentando un incremento delle facoltà intuitive e di comunicazione non-verbale con gli altri uomini e con altri regni. Per alcuni questo &grave sconcertante, mentre per altri rappresenta una risposta alle loro preghiere. Per tutti, l'aspetto più importante su cui focalizzarsi è il contatto, possibile già da ora, con la totalità del proprio Sé e con le diverse forme di registri, come i registri akashici e le biblioteche viventi presenti nei reami eterici di questo pianeta. In verità i termini “medium” o “sensitivo” spariranno presto dal vostro vocabolario poiché tutti avranno la capacità di connettersi e di comunicare con tutte le sfere. Siamo grati a coloro che hanno scelto, per il bene dell'umanità, di essere canali puri al servizio della Luce, poiché hanno contribuito grandemente al risveglio spirituale.

Quest'opera, che si &grave intensificata progressivamente nel corso degli ultimi decenni, può essere paragonata a quella di un faro che illumina il percorso per una umanità assopita. Tuttavia, vediamo ciò solo come una "fase" temporanea verso il risveglio spirituale del genere umano. Si avvicina rapidamente il tempo in cui ciascuno deve manifestare il suo proprio “faro” e dispiegare le capacità ed i doni che già risiedono all'interno del suo cuore. Nell'arco di pochi anni, coloro che resteranno incarnati su questo pianeta avranno pienamente sviluppato le facoltà telepatiche e coloro che hanno assistito l'umanità come canali proseguiranno il loro servizio in un'altra maniera.

L'equilibrio nel potenziamento della ghiandola pineale è dato dallo sviluppo del chackra sacro del cuore. Questi due centri energetici, che collaborano strettamente tra loro, fanno sì che l’attività accresciuta della ghiandola pineale proceda nella vibrazione della grazia Divina. In mancanza dell’equilibrio che apportano l’amore, la compassione e un sincero rispetto per la natura sacra del prossimo, l'aumentato flusso delle informazioni attraverso la pineale potrebbe essere manipolato dall'ego umano ed il corso dell'evoluzione potrebbe essere ancora una volta ostacolato. In tutte le civiltà in cui si comunica telepaticamente, l'intenzione deve sempre essere rivolta all'aiuto ed al bene supremo della collettività. Devono vigere i più alti livelli di considerazione interpersonale e di sincerità. Inoltre tutti devono mostrare un profondo rispetto per l'intimità dell’anima individuale affinché questa comunicazione sia veramente aperta ed efficace.

L’informazione ricevuta dalla pineale deve sempre essere convalidata dal sapere innato del cuore. In questo modo, il Vero Mentale resta il servitore del Vero Cuore e si alimentano così le opportunità per la comunità e la grazia Divina sul pianeta.

La ghiandola pituitaria ha anche un’altra funzione nell’evoluzione del corpo umano. Il sistema endocrino è sempre stato oggetto di diverse delle limitazioni che il genere umano ha sperimentato durante le sue lezioni nella dualità e nella separazione. In verità, l’aumento delle malattie auto-immuni è in correlazione diretta con il dolore di lunga data che molte anime si portano dietro a causa di questo sentimento di separazione. Ma la ghiandola pituitaria adesso sta per essere affrancata da queste limitazioni e l’organismo fisico sarà nuovamente in grado di rigenerarsi e di ripararsi con il completo sviluppo delle proprie potenzialità.

Ancora una volta la forza dell’intenzione consapevole promuove questi cambiamenti. Gli organi migliorati nel corpo umano continuano a reagire in modo potente se sono supportati dalla consapevolezza dell’individuo. Il corpo umano costituisce un unico sistema complesso e due organi non possono, a questo punto, essere presi in considerazione indipendentemente l'uno dall'altro. Molto lavoro dovrà essere compiuto a livello individuale per disintossicare e nutrire tutti gli organi del corpo.

Una passaggio che si raccomanda di non trascurare è quello di comunicare con gli elementali di ogni organo in modo da individuare il percorso migliore da compiere per ciascuno. E' fortemente consigliato consultare uno specialista di medicina vibrazionale, un terapeuta del corpo sottile o un guaritore. Ci sono numerose nuovi metodi energetici che si stanno facendo strada sulla superficie, ognuno dei quali cambierà il modo in cui trattate gli squilibri fisici, mentali ed emozionali. Cercateli ed utilizzateli. Ormai è tempo che tutti si rendano profondamente conto di quale vero dono sia il corpo umano. Le vostre antiche Scritture che descrivono il corpo come un Tempio della Divinità erano veritiere. La vostra partecipazione cosciente alla guarigione e trasformazione è ciò che vi permetterà di creare esattamente il corpo nel quale desiderate vivere.

Amare il corpo come un sacro santuario dello Spirito è importante come apprezzare la totalità del vostro spirito.

Solo quando questo avverrà su scala globale, si avranno i cambiamenti che voi tutti vi augurate riguardino le risorse alimentari ed i metodi terapeutici. Già oggi strumenti e sostanze che possiedono una grande forza curativa e ricostituente stanno cominciando ad entrare nella rete distributiva del mercato. Sarà il vostro costante appoggio e la vostra capacità di fiducia nelle forme nuove di guarigione che vi si presenteranno che permetteranno il diffondersi su tutto il pianeta di questi cambiamenti.

I formidabili templi di ringiovanimento e guarigione dei tempi andati, ai quali voi tanto aspirate e che sognate per l’avvenire, di fatto esistono già. Continuano ad esistere nella coscienza degli originari costruttori ed ideatori di queste meraviglie e sono presenti nelle memorie energetiche di coloro che li sperimentarono in altri tempi. Seppure siano andati distrutti nel loro aspetto tridimensionale, esistono ancora pienamente nelle dimensioni superiori e con un potenziale di molte volte moltiplicato, per cui vi potete immergere in queste energie in ogni momento, senza grandi problemi e senza sborsare denaro. Tutto ciò che avete bisogno di fare è acquietare la vostra mente, aprire il vostro cuore e fissare la vostra intenzione sul connettervi e sperimentare queste energie per la vostra stessa guarigione e quindi permettere che il processo abbia luogo. Se vi permettete di spendere abbastanza tempo ogni giorno respirando e infondendo queste energie all'interno del vostro corpo, si metterà in moto il processo e assisterete a straordinari risultati.

E insieme, semplicemente tramite il potere dell’intenzione e l’abbandono alla Grazia Divina, voi potrete magnetizzare la loro vibrazione dentro il vostro campo aurico in ogni momento. I benefici che queste energie apportano possono essere ricreati nel presente. La forma non sarà forse fedele all’aspetto originale, ma l’energia sarà la stessa. Il computer a matrice cristallina potrebbe anche restituire il tempio di cristallo, ma gli effetti restano gli stessi.

Cercate di riconoscere questi strumenti e questi guaritori attorno a voi e di supportarli come si presentano oggi. Nei tempi a venire potreste desiderare di ricostruire questi templi, ma senza prima averli identificati nella loro forma attuale e aver riconosciuto la più completa espansione che è in voi stessi oggi, questi potenziali non potranno manifestarsi. Il Paradiso esiste già intorno a voi su questo pianeta. Solo in piccoli modi è possibile accorgersene, ma date riconoscimento a tutti coloro che stanno lavorando per creare questo paradiso e appoggiate il potenziale per un paradiso globale. Non datevi più pena per quanto è andato, ma celebrate ciò che riemerge.

Abbiate cura di voi; chi altri vi può amare meglio di voi stessi?

(dai libri di Telo, copyright@Aurelia Louise Jones, traduzione di Laura Mancini)

VIETATA LA RIPRODUZIONE



«Più grande sarà il numero di quelli che abbracceranno questo tipo di informazioni, e più veloce sarà per l’umanità anche l’evoluzione verso l’apertura alla Superiore Consapevolezza. Questi concetti sulle leggi divine adesso si trovano ancora in uno stato embrionale, nel cuore di pochi. Quando condividerete le nuove scoperte con chi è disponibile ad accoglierle, queste germineranno e cresceranno. Una volta che abbastanza persone sentiranno forte nel loro cuore il desiderio di compiere questo tipo di salto di coscienza, non potrete fare in modo che il processo venga arrestato, perché l’energia che sta inondando il pianeta, proprio adesso, supporta tutto questo come non è mai accaduto prima. E’giusto una questione di informare una società dormiente attraverso scritti ed insegnamenti che portano a far riconoscere le verità che sono state celate per molto, molto tempo.» (Adama, Telos 1)

Tratto da : http://www.lemuriaitalia.it

BUONA SETTIMANA A TUTTI
CON AFFETTO
KUMùVAYAH
Torna in alto Andare in basso
Valeria
Sorella di Luce
Sorella di Luce
avatar

Femmina Scorpione Cavallo
Numero di messaggi : 175
Data di Nascita : 05.11.66
Data d'iscrizione : 19.10.09
Età : 52
Regione : Biella
Occupazione/Hobby : Infermiera - Musica
Umore Umore : sereno

MessaggioTitolo: Re: LA GHIANDOLA PINEALE   Lun 08 Feb 2010, 14:07

mi ha colpito in particolare l'indicazione a rilassarsi ed immergersi nel flusso, a "staccare" la mente ed aprire il cuore per connettersi ed usufruire delle energie di guarigione sempre presenti per noi, respirarle, visualizzarle, soprattutto in questi tempi, in cui esse sono più vicine, quasi tangibili e più facili da raggiungere...
tutto questo mi fa pensare a quale e quanto infinito amore abbiamo intorno a noi, pronto per essere attinto a piene mani, che esiste da sempre e di cui spesso ci dimentichiamo.

Valeria
Torna in alto Andare in basso
http://www.narrowpass.net
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: LA GHIANDOLA PINEALE   

Torna in alto Andare in basso
 
LA GHIANDOLA PINEALE
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Scintille di Risveglio :: I corpi sottili-
Vai verso: